Guida Agenzia delle Entrate su superbonus 110% DL rilancio

Il Decreto Rilancio, nell’ambito delle misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all’economia, nonché di politiche sociali connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19, ha incrementato al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021, a fronte di specifici interventi in ambito di efficienza energetica, di interventi di riduzione del rischio sismico, di installazione di impianti fotovoltaici nonché delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici (cd. Superbonus).

Guida_superbonus

Circolare Agenzia Entrate con chiarimenti per fruizione fondo perduto (art. 25 del dl rilancio)

Ulteriori chiarimenti ai fini della fruizione del contributo a fondo perduto di cui all’articolo 25 del Decreto-Legge 19 maggio 2020, n. 34 recante «Misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all’economia, nonché di politiche sociali connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19».

Digital Transformation PMI: registrato dalla Corte dei Conti il decreto attuativo per l’erogazione dei 100 milioni di euro previsti dal Decreto Crescita

In corso di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale il decreto attuativo (DM Sviluppo economico del 9 giugno) per la trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi delle micro, piccole e medie imprese, attraverso l’applicazione di tecnologie previste nell’ambito di Impresa 4.0 e di quelle relative a soluzioni tecnologiche digitali di filiera.

Per la misura sono stanziati 100 milioni di euro  come previsto dal Decreto Crescita (articolo 29, commi da 5 a 8). Il decreto disciplina la concessione ed erogazione delle agevolazioni a sostegno di progetti di innovazione di processo o di innovazione dell’organizzazione ovvero di progetti di investimento coerenti con la suddetta finalità.

Settori interessati: manifatturiero, servizi alle imprese, turismo e commercio (digitalizzazione della fruizione dei beni).

Sono agevolati progetti da 50mila a 500mila euro, presentati da imprese singole o associate (fino a 10 soggetti aderenti), mediante contratti di rete o altre forme di collaborazione in cui figuri, come capofila, un DIH – Digital Innovation Hub o un EDI – ecosistema digitale per l’innovazione.

Modalità e termini di presentazione delle domande saranno disciplinate da un successivo provvedimento ministeriale.  

Piano Transizione 4.0: via libera della Corte dei Conti al decreto attuativo

Approvato dalla Corte dei Conti, è’ in corso di pubblicazione in Gazzetta ufficiale il decreto attuativo del Piano Transizione 4.0

Il decreto disciplina le numerose novità introdotte nella legge di bilancio 2020 per incentivare e supportare la competitività delle nostre imprese e valorizzare il Made in Italy. L’obiettivo del Piano Transizione 4.0 è quello di avviare una nuova politica industriale del Paese che sia in grado di sostenere una veloce ripresa dell’economia dopo l’emergenza Covid.

Con il Piano saranno, infatti, mobilitati 7 miliardi di euro di risorse per le imprese che maggiormente punteranno sull’innovazione, gli investimenti green, in ricerca e sviluppo, in attività di design e innovazione estetica, sulla formazione 4.0.

Il decreto definisce anche le modalità attuative del nuovo credito d’imposta per il periodo successivo al 31 dicembre 2019 e i criteri tecnici per la classificazione delle attività ammissibili al bonus fiscale, individuando anche gli obiettivi di innovazione digitale 4.0 e di transizione ecologica rilevanti per la maggiorazione dell’aliquota del credito d’imposta. Sono infine illustrati i criteri per la determinazione e l’imputazione temporale delle spese ammissibili al beneficio e in materia di oneri documentali.

Puglia, ecco cosa riparte dal 15 giugno. Nuova ordinanza di Emiliano

Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha emanato l’ordinanza n. 255 che dispone la  riapertura con decorrenza immediata di Strutture termali e centri benessere, delle attività di Accompagnatori e guide turistiche, Circoli culturali e ricreativi.

E la riapertura, con decorrenza dal 15 giugno, di Cinema e spettacoli dal vivo (al chiuso e all’aperto), Servizi per l’infanzia e l’adolescenza; Attività congressuali e grandi eventi fieristici.

Imprese e Partite IVA colpite dalle conseguenze economiche del lockdown: al via il bonus a fondo perduto

Di seguito il provvedimento della Agenzia delle Entrate del 10 Giugno 2020 con le modalità per richiedere il contributo e la guida.

DECRETO LEGGE 19 maggio 2020, n. 34

DECRETO LEGGE 19 maggio 2020, n. 34 – Misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all’economia, nonché’ di politiche sociali connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19. (20G00052) (GU Serie Generale n.128 del 19-05-2020 – Suppl. Ordinario n. 21)

Il testo pubblicato in Gazzetta Ufficiale è disponibile al seguente link: https://bit.ly/2LIpkZJ

Bando Invitalia “Impresa SIcura” (Cura Italia): rimborso integrale a sportello alle imprese che hanno acquistato DPI – Supporto del Dott.Maurizio Maraglino Misciagna

Impresa SIcura, è il nuovo bando di Invitalia per le aziende – , di qualunque dimensione e operanti su tutto il territorio nazionale – che devono sostenere ingenti spese per l’acquisto di DPI finalizzati al contenimento e contrasto dell’emergenza epidemiologica Coronavirus. Il rimborso è concesso fino al 100% delle spese ammissibili e fino ad esaurimento della dotazione finanziaria disponibile. (50 milioni di euro a valere sui fondi INAIL ex art 43.1 del DL Cura Italia del 17 marzo 2020).
Confapi Taranto grazie alla convenzione sottoscritta con il Dott. Maraglino dà la possibilità ai propri associati di poter usufruire di un valido supporto professionale per espletare le pratiche riconducibili a questa opportunità.

Regione puglia, altri 14 milioni di euro per avvisi pubblici destinati a piccole e medie imprese.

Regione puglia, altri 14 milioni di euro per avvisi pubblici destinati a piccole e medie imprese, oltre ai 36 già assegnati 4 settimane fa, per un totale di 50 milioni di euro per titolo II.

Con una variazione di bilancio approvata ieri, la Giunta regionale ha deliberato di implementare con ulteriori 14 milioni di euro la dotazione finanziaria di due importanti Avvisi destinati al sostegno del sistema produttivo pugliese.

In particolare, 9 milioni di euro sono stati destinati all’Avviso Pubblico “Titolo II – Capo III”, finalizzato a supportare gli investimenti delle Piccole e Medie Imprese di ogni settore produttivo, mentre 5 milioni di euro sono stati destinati all’Avviso “Titolo II – Capo VI”, per l’aiuto agli investimenti in ambito turistico-alberghiero.